Definizioni di abbandono

sillabe: ab|ban|dó|no | pronuncia: /abbanˈdono/

singolare maschile
    • l'abbandonare definitivamente o per un lungo periodo qualcuno o qualcosa: abbandono del tetto coniugale
    • (estensione) trascuratezza, incuria, disordine: lasciare in abbandono una proprietà, la casa; essere in stato di abbandono
    • atteggiamento fiducioso, effusione: parlare, confidarsi con abbandono ' con valore negativo, cedimento, prostrazione morale: vivere in completo abbandono
    • stato di rilassamento fisico: stava distesa con grande abbandono
    • spiccare, emettere: staccare un assegno
    • situazione di abbandono, quella in cui si trovano i minori privi di assistenza materiale e morale
    • rinuncia a esercitare un diritto: abbandono liberatorio, rinuncia alla proprietà o al possesso di un bene
    • (diritto) il reato commesso da chi lascia ingiustificatamente qualcuno o qualcosa di cui è responsabile: abbandono di minore, d'incapace; abbandono di pubblico ufficio; abbandono di posto, reato previsto dal codice militare
    • (sport) nel pugilato e nella lotta, la rinuncia a continuare l'incontro; in generale, il ritirarsi, il non presentarsi a una competizione: vincere per abbandono dell'avversario.

Termini della lingua italiana collegati: desolazione, incuria, squallore, ... consulta tutti i sinonimi di abbandono.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome