Definizioni di acuto

sillabe: a|cù|to | pronuncia: /aˈkuto/

termine antico aguto, aggettivo
    • che ha la punta sottile; appuntito, acuminato, aguzzo: spigolo, ferro acuto
    • (figurato) sottile, perspicace, fine: una mente acuta; un giudizio acuto
    • (figurato) penetrante, intenso, profondo: odore, freddo, dolore, desiderio acuto
    • impugnatura cui sono attaccati i fili che muovono le marionette
    • accento acuto, (grammatica) segno grafico (´) usato in italiano per indicare il timbro chiuso delle vocali e e o toniche (per esempio scégliere, rómpere), e talora anche per indicare la pronuncia tonica di i, u
    • (fisica) si dice di suono che abbia alta frequenza
    • (musica) si dice di nota alta
    • (medicina) si dice di malattia che insorge con violenza e ha decorso rapido
    • fase acuta, il momento cruciale, risolutivo di una malattia; si dice anche, per estensione, con riferimento a qualsiasi processo, specialmente economico o politico: la fase acuta della crisi, dei negoziati, della lotta singolare maschile

Termini della lingua italiana collegati: brillante, geniale, ingegnoso, ... consulta tutti i sinonimi di acuto.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome