Definizioni di calce

sillabe: càl|ce | pronuncia: /ˈkalʧe/

(1) singolare femminile (chimica)
    • ossido di calcio, detto com. calce viva, che è una sostanza di colore bianco sporco e di consistenza terrosa, fortemente igroscopica e perciò caustica, ottenuta per decomposizione termica dei calcari
    • calce idraulica, ottenuta da calcari argillosi; ha la proprietà di far presa sott'acqua
    • idrossido di calcio, detto com. calce spenta, sostanza polverulenta di colore bianco intenso, ottenuta per reazione della calce viva con acqua; se resta, o viene riportata, a consistenza pastosa è detta com. calcina; si usa come legante per malta da costruzione
    • acqua di calce, ottenuta lasciando depositare il latte di calce; è usata anche in medicina
    • in funzione di aggettivo invariabile : bianco calce, molto intenso.
    • latte di calce, ottenuto stemperando in acqua la calce spenta e usato per imbiancare i muri
(2) singolare maschile [solo singolare]
    • (termine antico) parte inferiore di qualcosa
    • (burocr.) solo nella locuzione avverbio in calce, in fondo alla pagina, a piè di pagina: apporre la firma in calce alla domanda.



Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome