Definizioni di chiamare

sillabe: | pronuncia:

verbo transitivo
    • chiamare a testimonio, chiedere a qualcuno di testimoniare
    • rivolgersi a qualcuno (anche a un animale) pronunziandone il nome, oppure con gesti, segnali o altri mezzi (lettera, telefono etc.), affinché risponda, si avvicini o compia un'azione (anche figurato): chiamare qualcuno dalla finestra, con un fischio, al telefono; il dovere mi chiama
    • essere chiamato, avere vocazione, inclinazione: è chiamato alla vita religiosa
    • svegliare: farsi chiamare a una data ora ' invitare: ho chiamato anche luca per la gita
    • telefonare: chiamami domattina
    • chiamare alla ribalta, in teatro, applaudire un interprete perché si presenti sul palcoscenico
    • chiamare alle armi, a prestare il servizio militare; anche, incitare alla guerra, alla lotta
    • chiamare in giudizio, in causa, (diritto) citare davanti a un organo giudiziario; chiamare in causa qualcuno, (figurato) farlo intervenire, coinvolgerlo in una questione
    • dio, il signore l'ha chiamato (a sé), si dice di persona morta
    • gridare: chiamare aiuto
    • evocare: chiamare l'anima di un trapassato
    • attirare, tirare, attrarre su di sé: un errore chiama l'altro
    • chiedere, sollecitare: chiamare una carta, nei giochi di carte, richiedere al compagno di giocare una certa carta; chiamare la palla, sollecitare un passaggio in un gioco con la palla
    • chiedere l'intervento di qualcuno o qualcosa: chiamare il medico, un taxi, l'ambulanza ' invocare: chiamare dio a testimone

Termini della lingua italiana collegati: battezzare, conferire, denominare, ... consulta tutti i sinonimi di chiamare.