Definizioni di confine

sillabe: con|fì|ne | pronuncia: /konˈfine/

termine antico confino, singolare maschile
    • passare i confini, (figurato) esagerare
    • essere al confine tra la vita e la morte, essere moribondo
    • i confini della terra, i luoghi più remoti
    • i confini della ragione, i suoi limiti
    • senza confine, vastissimo, illimitato; confine culturale, linguistico, quello segnato, rispettivamente, dalle diversità delle culture e delle lingue
    • termine, limite estremo (di un terreno, una proprietà, un'unità territoriale etc.): i confini di un fondo; il torrente segna il confine fra i due comuni
    • in particolare, linea o zona terminale del territorio di uno stato; frontiera: il confine fra italia e austria; confine naturale, costituito da elementi naturali, per esempio un fiume, uno spartiacque; confine politico, non naturale, determinato convenzionalmente
    • segnale di confine (cippo, pietra, palo etc.): collocare i confini
    • (matematica) punti di un insieme che non sono né interni né esterni a esso
    • (geom.) luogo dei punti di una figura che non sono né interni né esterni a essa
    • ammazzarsi verbo riflessivo o intransitivo pronominale
    • (termine antico) uccidere a colpi di mazza
    • specialmente plurale (termine antico) bando, esilio: mandare ai confini.

Termini della lingua italiana collegati: demarcazione, frontiera, contorno, ... consulta tutti i sinonimi di confine.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome