Definizioni di dialettica

sillabe: di|a|lèt|ti|ca | pronuncia: /diaˈlɛttika/

singolare femminile
    • (estensione) capacità di sostenere un discorso logico e convincente
    • arte della discussione, della disputa, del dialogo
    • nell'idealismo (specialmente hegeliano) e nel materialismo storico, la realtà nel suo continuo divenire, cioè come passaggio da un momento o grado a un altro: dialettica degli opposti, in hegel, processo per cui dal rapporto tra una realtà iniziale (tesi) e un'altra che le si oppone (antitesi) si sviluppa una nuova realtà più alta e complessa (sintesi); dialettica dei distinti, in croce, continua transizione circolare da una ad altra forma di attività spirituale (vitalità, arte, logica, eticità).
    • (filosofia) processo logico col quale si cerca di raggiungere il vero, contrapponendo concetti antitetici o diversi, oppure articolando i concetti a vari livelli in modo che quelli più particolari o meno complessi rimandino a quelli più generali o più complessi, e viceversa
    • dialettica trascendentale, in kant, processo attraverso cui il pensiero tenta di determinare la natura dell'anima, del mondo e di dio, oltrepassando l'esperienza e dando luogo a ragionamenti fallaci e antinomie

Termini della lingua italiana collegati: abilità, discutere, ... consulta tutti i sinonimi di dialettica.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome