Definizioni di distanza

sillabe: di|stàn|za | pronuncia: /disˈtantsa/

singolare femminile
    • spazio che intercorre tra due luoghi, due cose o due persone; intervallo di tempo fra due eventi: una distanza di 20 km; a un mese di distanza
    • prendere le distanze da qualcuno, da qualcosa, (figurato) dissociarsi, distaccarsi
    • mantenere le distanze, (figurato) non concedere molta confidenza
    • tenersi a debita, a rispettosa distanza, mantenersi prudentemente lontano da qualcuno o da qualcosa; (figurato) assumere o manifestare un atteggiamento di deferente distacco
    • (figurato) differenza, diversità: c'è una bella distanza fra il pensare certe cose e il farle
    • (sport) nelle gare di corsa, la lunghezza del percorso: il corridore ha coperto la distanza in 1'25"
    • nel pugilato e in altri sport di lotta, la lunghezza, la durata dell'incontro: un combattimento sulla distanza delle dodici riprese
    • vincere, venir fuori alla distanza, vincere, emergere nella fase finale della gara grazie alle proprie doti di resistenza (anche figurato)
    • dolce napoletano a base di panna, così detto perché in origine preparato dalle monache
    • distanza di legame, (fisica chimica) lunghezza del legame chimico che separa gli atomi costituenti una molecola o un dato raggruppamento.

Termini della lingua italiana collegati: divario, interstizio, lontananza, ... consulta tutti i sinonimi di distanza.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome