Definizioni di facoltà

sillabe: fa|col|tà | pronuncia: /fakolˈta/

termine antico facultà, facultade [fa-cul-tà-de], facultate, singolare femminile
    • ognuna delle capacità connaturate o acquisite che permettono l'intendere, il volere e l'agire umano: facoltà creativa, intellettiva; essere in possesso delle proprie facoltà
    • riferito a cosa, proprietà di produrre un effetto: una medicina che ha la facoltà di far passare la febbre
    • (diritto) manifestazione di un diritto soggettivo, estrinsecazione dei suoi contenuti: il proprietario ha facoltà di escludere gli altri dal godimento dei suoi beni
    • (estensione) potere, autorità: facoltà di decidere, di vietare, di punire etc.; è nelle facoltà del presidente di aggiornare la seduta
    • l'insieme delle discipline che, nell'ordinamento degli studi universitari, costituisce l'unità didattica di livello più elevato attinente a un dato settore di studi; per estensione, l'edificio in cui ha sede ciascuna di queste unità e l'insieme dei professori che vi insegnano: facoltà di medicina, di giurisprudenza; oggi la facoltà è chiusa; consiglio di facoltà, il collegio dei docenti

Termini della lingua italiana collegati: attitudine, competenza, idoneità, ... consulta tutti i sinonimi di facoltà.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome