Definizioni di filtro

sillabe: fìl|tro | pronuncia: /ˈfiltro/

(1) singolare maschile
    • dispositivo di varia forma e struttura usato per filtrare liquidi e gas e costituito gener. da un diaframma poroso che ne trattiene le particelle solide: filtro meccanico, chimico; filtro della sigaretta, rotolino di materiale poroso che trattiene parte delle sostanze nocive prodotte dalla combustione del tabacco e della cartina; filtro dell'aria, dell'olio, della benzina, apparecchiature filtranti poste nei motori a scoppio
    • (fisica) denominazione di vari dispositivi che hanno la funzione di selezionare un fascio complesso di onde: filtro acustico, condotto che può essere attraversato solo da suoni compresi in una determinata gamma di frequenza, mentre gli altri vengono arrestati; filtro elettrico, dispositivo che seleziona segnali aventi determinate frequenze; filtro ottico, dispositivo che, investito da un fascio di luce bianca, si lascia attraversare solo da radiazioni appartenenti a una banda limitata dello spettro
    • (figurato) attività intellettuale o spirituale che depura, decanta le sensazioni, le esperienze; selezione, vaglio: il filtro della ragione, della memoria.
(2) singolare maschile bevanda preparata con arti magiche, a cui si attribuiva la capacità di suscitare o di spegnere una passione amorosa.

    Termini della lingua italiana collegati: colatoio, colino, bevanda, ... consulta tutti i sinonimi di filtro.


    Ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome