Definizioni di formale

sillabe: for|mà|le | pronuncia: /forˈmale/

aggettivo
    • che si preoccupa soprattutto della forma, che riguarda le esteriorità, i formalismi: comportamento, cortesia formale
    • che è espresso nelle forme ufficiali; esplicito, solenne: domanda, dichiarazione, promessa formale
    • logica formale, quella che studia la struttura dell'argomentazione deduttiva indipendentemente dal suo contenuto
    • (filosofia) di forma, pertinente alla forma; che prescinde dalla materia, dal contenuto, dalla sostanza: causa formale, nell'aristotelismo, ciò per cui una cosa è quella che è, la sua essenza
    • essere niente, (termine antico) non essere possibile: lo caldo sghermitor subito fue; / ma però di levarsi era neente, / sì avieno inviscate l'ali sue (dante infemminile xxii, 142-144) singolare maschile
    • col valore di 'persona non conosciuta, non affermata': fino a qualche anno fa era niente, ora è una delle personalità più in vista aggettivo invariabile (familiare) nessuno, nessuna: non ha niente furbizia, non è per niente furbo; anche in frasi ellittiche: niente paura!, non abbiate paura; niente denari?, non avete, non c'è denaro?
    • istruttoria formale, in diritto penale, quella compiuta dal giudice istruttore su iniziativa del pubblico ministero; si contrappone a istruttoria sommaria § formalmente avverbio in maniera formale
    • dal punto di vista formale.

Termini della lingua italiana collegati: convenzionale, solenne, ufficiale, ... consulta tutti i sinonimi di formale.


Ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome