Definizioni di grazia

sillabe: grà|zia | pronuncia: /ˈgrattsja/

singolare femminile
    • le grazie, nella mitologia romana, le tre dee (corrispondenti alle cariti della mitologia greca) che rappresentavano la bellezza gioiosa e serena della gioventù
    • plurale in senso concreto, le attrattive, le bellezze fisiche di una donna: concedere le proprie grazie, concedersi fisicamente
    • sorta di fascino che emana da una persona o da una cosa, dovuta a un'armonica fusione di eleganza, semplicità e dolcezza: grazia naturale, femminile; la grazia di un volto, di un dipinto; non aver grazia, si dice di cosa malfatta o di persona rozza, grossolana
    • composta eleganza di atteggiamenti e di gesti; garbo, finezza: muoversi, parlare con grazia
    • buona disposizione d'animo verso gli altri: entrare, essere nelle (buone) grazie di qualcuno, riuscirgli gradito, goderne le simpatie
    • calcolo delle variazioni, (matematica) ramo dell'analisi matematica che studia le procedure per individuare il massimo o il minimo valore di quantità dipendenti da una o più funzioni.
    • essere fuori della grazia di dio, (figurato) essere molto irritato
    • per grazia di dio, (familiare) per fortuna
    • anno di grazia, espressione usata un tempo per indicare gli anni dell'era volgare (con riferimento all'opera redentrice di cristo per mezzo della quale l'uomo ha riacquistato la grazia divina)
    • grazia di dio, (familiare) abbondanza, ricchezza di cose buone, belle, utili; ben di dio: è un peccato sprecare tutta questa grazia di dio
    • nella teologia cristiana, il complesso di doni gratuiti soprannaturali che dio concede all'uomo per disporlo alla visione beatifica della vita eterna; più com., speciale soccorso che l'uomo chiede a dio rivolgendogli una preghiera: la concezione della grazia nel cattolicesimo, nel protestantesimo; essere, morire in grazia di dio; chiedere una grazia a dio, alla madonna
    • per grazia ricevuta, formula degli ex voto
    • stato di grazia, (figurato) momento di particolare benessere spirituale o fisico
    • specialmente plurale gratitudine; ringraziamento: rendere grazie a qualcuno, esprimergli la propria riconoscenza
    • con questo sign. si usa ancora oggi nella locuzione: in grazia di , per merito, per opera di
    • (termine antico) merito: ho io grazie / grandi apo te? (dante infemminile xviii, 134-135)
    • (tip.) ciascuno dei sottili tratti ornamentali che in alcuni caratteri da stampa sporgono dalle aste: la t ha quattro grazie.

Termini della lingua italiana collegati: armonia, attrattiva, avvenenza, ... consulta tutti i sinonimi di grazia.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome