Definizioni di k

sillabe: | pronuncia: /ˈkappa/

singolare femminile o maschile invariabile undicesima lettera dell'alfabeto, il cui nome è cappa (termine antico ca); propria dell'alfabeto greco e latino, è stata adottata dall'italiano antico e da alcune lingue moderne; indica l'occlusiva velare sorda. nella pubblicistica politica degli anni settanta, e specialmente nelle scritte murali, è stato impiegato talora in sostituzione di c con allusione a militarismo e violenza repressiva (forse dalla frequenza con cui la k ricorre nella lingua tedesca, con riferimento alla germania nazista) | k come kursaal, nella scansione delle parole lettera per lettera, specialmente al telefono | viene usato in sigle e abbreviazioni (per esempio k, sigla automobilistica della cambogia; k. o., knock-out) | k, in metrologia, indica un valore mille volte maggiore dell'unità rappresentata dal simbolo da cui è seguito (kg, chilogrammo; km, chilometro) | k, simbolo del re nelle carte francesi (dall'iniziale dell'inglese king 're') | k, (chimica) simbolo del potassio | k, (matematica, fisica) simbolo di costante.



Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome