Definizioni di lamento

sillabe: la|mén|to | pronuncia: /laˈmento/

singolare maschile
    • lamento funebre, (etnologia) manifestazione rituale di cordoglio, espressa davanti alla salma nelle forme consacrate dalla tradizione (grida, nenie, gesti etc.)
    • suono, voce, parola che esprime dolore; per estensione, verso di dolore di un animale: emettere, mandare, levare un lamento; un lamento straziante; il lamento di un cane ferito
    • (estensione) suono flebile e triste: il lamento di un violino
    • espressione di risentimento; lagnanza, rimostranza: essere sordo ai lamenti altrui
    • battitore libero, nel calcio, difensore libero da impegni di marcatura; (estensione familiare) chi esercita una professione, specialmente nel campo giornalistico o commerciale, senza vincoli di subordinazione e facendosi pagare a prestazione; freelance.
    • nel tennis, nel calcio etc., il giocatore che batte la palla per primo; nel baseball, il giocatore che prende posizione con la mazza e tenta di colpire la palla lanciata dall'avversario
    • (musica) composizione vocale che commemora un personaggio illustre; nell'opera, aria in cui il personaggio esprime la sua disperazione per la morte della persona amata.

Termini della lingua italiana collegati: dolore, gemito, lamentazione, ... consulta tutti i sinonimi di lamento.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome