Definizioni di liberare

sillabe: | pronuncia:

verbo transitivo [io lìbero etc.]
    • rendere libero, restituire alla libertà (anche figurato): liberare un prigioniero; liberare la mente dai pregiudizi
    • (figurato) esimere, affrancare: liberare da un impegno, da un'obbligazione
    • staccare, sciogliere da un impedimento: liberare dalle catene; liberare il cane dal guinzaglio; liberare un congegno, un meccanismo, sbloccarlo
    • salvare da un pericolo, da un male; sottrarre a danni, fastidi e simile: liberare da una malattia, da preoccupazioni; dio ce ne scampi e liberi!
    • (estensione) tregua, riposo, requie: non trovare un momento di pace; lasciare in pace qualcuno, non importunarlo, non dargli fastidio
    • stato di tranquillità materiale, dovuta ad assenza di rumore, di movimento, di chiasso: la pace della notte, delle montagne
    • riscattare da un vincolo legale: liberare la casa da un'ipoteca
    • (commercio) pagare interamente il prezzo di qualcosa
    • (figurato) esprimere, manifestare: liberare le proprie energie nel gioco, nella danza
    • lasciare uscire dando libero sfogo: liberare l'animo dall'angoscia
    • (chimica) separare un elemento o dar luogo a un nuovo composto (in una reazione): liberare ossigeno , gas tossici
    • (estensione) sprigionare: una reazione che libera energia termica
    • (assolutamente) nel gioco del calcio, allontanare il pallone dalla propria zona di porta durante un attacco avversario
    • liberarsi verbo riflessivo o intransitivo pronominale

Termini della lingua italiana collegati: affrancare, emancipare, esimere, ... consulta tutti i sinonimi di liberare.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome