Definizioni di maî

sillabe: | pronuncia: /ˈmaj/

mai avverbio
    • senza un'altra negazione, in frasi ellittiche: tu l'hai fatto qualche volta, io mai; tutto, ma questo mai; mai un po' di pace
    • proverbio : meglio tardi che mai
    • nessuna volta, in nessun tempo, in nessun caso; normalmente rafforza una negazione, posponendosi al verbo: non l'ho mai letto; non ha mai telefonato né ha mai scritto; nessuno l'ha mai visto; non verrà mai
    • rafforzato da più : non accadrà mai più, nessun'altra volta in futuro
    • usato assolutamente nelle risposte, ha valore di negazione molto forte: «ti scrive qualche volta?» «mai»; «lo faresti?» «mai»
    • rafforzato: mai più!, mai e poi mai!
    • premesso al verbo, e perciò non accompagnato da altra negazione, ha valore enfatico: mai gli ho parlato; mai mi è stato possibile; anche in proposizioni esclamative dell'uso familiare: mai dicesse la verità!; mai che arrivi puntuale!
    • nell'uso familiare assume spesso valore intensivo: quante mai volte te l'ho detto!; le vuole un bene che mai; ho una fame che mai
    • in espressioni comparative, in nessun altro tempo, nessun'altra volta: oggi, più che mai, mi accorgo di aver sbagliato; nonostante le cure, deperiva più che mai; è stato più gentile che mai; meno che mai si è pentito di ciò che ha fatto; ci fu caro quanto altro (o quanto altri, quant'altri) mai; si è dimostrato quanto mai ostinato
    • (figurato) la parte più intima, più segreta: la profondità dell'animo umano.
    • luogo profondo: le profondità inesplorate degli oceani
    • (termine antico, letteralmente) rafforzativo di sempre : per far sempre mai verdi i miei desiri (petrarca canz. clviii, 4)
    • rafforzativo di sì o no : mai sì che lo conosco (boccaccio dec. iii, 3)
    • usato anche come singolare maschile : il giorno del mai, il giorno di san mai, un giorno che non verrà.
tre à penser;tre à penser;locuzione sostantivo maschile invariabile personalità di grande rilievo e prestigio alla quale si guarda come a un modello e le cui idee influenzano il modo di pensare e gli atteggiamenti culturali di tutto un ambiente o di un intero gruppo sociale.
tre tre;singolare maschile invariabile
    • chi sovrintende ai domestici nelle case signorili
    • maître (d'hôtel), chi dirige il servizio di sala in un ristorante di lusso; caposala, caposervizio, direttore di sala.
tresse tresse;singolare femminile invariabile donna che gestiva o dirigeva una casa di tolleranza.

Termini della lingua italiana collegati: giammai, ... consulta tutti i sinonimi di maî.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome