Definizioni di malattia

sillabe: ma|lat|tì|a | pronuncia: /malatˈtia/

singolare femminile
    • denominazione generica di qualsiasi alterazione dell'integrità anatomica e funzionale di un organismo : malattia acuta, cronica, congenita, ereditaria; malattia contagiosa, infettiva, epidemica; malattia incurabile, mortale; malattia della pelle, dello stomaco; malattia alle gambe, alla milza; malattia nervosa, epatica; le malattie degli animali, delle piante
    • malattie professionali, del lavoro, contratte per cause inerenti al lavoro che si svolge
    • essere, mettersi in malattia, assentarsi dal lavoro per motivi di salute godendo dell'assistenza sanitaria
    • malattie sociali, quelle che coinvolgono un numero elevato di persone e incidono quindi sulla società (per esempio, un tempo, la tubercolosi)
    • malattia del secolo, quella contro la quale, in una data epoca, la medicina è impotente; (figurato) inclinazione, passione caratteristica di tutta un'età
    • (estensione) alterazione di una sostanza o di una cosa: la malattia del vino, delle perle
    • (figurato) qualsiasi turbamento dell'equilibrio psichico o morale; vizio, difetto: le malattie dell'animo; l'invidia è una brutta malattia
    • fare o farsi una malattia di, per qualcosa, soffrirne molto, starci male; anche, desiderarla intensamente, struggersi nel pensiero di realizzarla, di averla: è inutile cercare di distoglierlo da questa passione: ormai se n'è fatta una malattia

Termini della lingua italiana collegati: affezione, fissazione, infermità, ... consulta tutti i sinonimi di malattia.