Definizioni di matto

sillabe: màt|to | pronuncia: /ˈmatto/

(1) aggettivo
    • matto dalla gioia, fuori di sé per la gioia
    • fossi matto!, per indicare che non si intende assolutamente fare una cosa
    • che ha perso in parte o completamente la ragione; pazzo: diventare matto; essere matto da legare
    • andare, essere matto per qualcosa o per qualcuno, avere una grande passione o predilezione, amare molto: va matto per la musica; è matto per quella ragazza
    • sei matto?, si dice a chi vuol fare cosa rischiosa o sconveniente
    • tempo matto, estremamente variabile
    • matte risate, molto allegre, rumorose
    • (estensione) stravagante, bizzarro; simpaticamente estroso: è una testa matta
    • una voglia matta, incontenibile, irragionevole. dim. matterello
    • opaco, non lucido: oro matto; carta matta, carta opaca usata per la stampa fotografica
(2) aggettivo nella locuzione scacco matto, nel gioco degli scacchi, la mossa che immobilizza il re, risolvendo la partita: dare scacco matto all'avversario (anche in usi figurato) | anche come singolare maschile : dare il matto.

Termini della lingua italiana collegati: bizzarro, demente, folle, ... consulta tutti i sinonimi di matto.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome