Definizioni di merito

sillabe: mè|ri|to | pronuncia: /ˈmɛrito/

poetico merto [mèr-to], singolare maschile
    • ciò che rende degno di stima, di ricompensa; diritto alla gratitudine, alla stima, alla ricompensa acquistato con le proprie capacità o le proprie opere: persona di grande, poco, nessun merito; ascrivere, attribuire a merito; premiare secondo il merito; avere, non avere merito di, per qualcosa; che dio gliene renda merito!
    • a pari merito, in gare, concorsi e simile, si dice con riferimento a due o più concorrenti che vengano giudicati di uguale valore
    • medaglia al merito, concessa come riconoscimento del valore di atti compiuti
    • per merito di qualcuno, grazie a lui
    • andare, tornare a merito di qualcuno, si dice di qualcosa che fa onore alla persona che l'ha detto o fatto
    • qualità positiva di una cosa o di una persona; pregio: ha molti meriti; il suo maggior merito è l'onestà; una ricerca che ha il merito di aver approfondito il problema
    • (teologia) valore particolare o frutto morale degli atti compiuti da chi è in grazia di dio: perfetta vita e alto merto inciela / donna più su (dante par. iii, 97-98)
    • soggetto a morire: l'uomo è mortale
    • i beni mortali, quelli terreni, contrapposti ai beni eterni
    • in merito a, riguardo a.
    • questione di merito, in contrapposizione a questione di principio
    • (estensione) aspetto sostanziale, opposto a quello formale: entrare nel merito di una questione, esaminarla nei suoi aspetti essenziali e reali

Termini della lingua italiana collegati: dote, pregio, qualità, ... consulta tutti i sinonimi di merito.