Definizioni di morale

sillabe: mo|rà|le | pronuncia: /moˈrale/

aggettivo
    • che riguarda l'agire, il comportamento umano, considerati in rapporto all'idea che si ha del bene e del male: giudizio morale; qualità, indole morale; coscienza, libertà morale; filosofia morale, quella che studia il comportamento dell'uomo e le sue idee di bene e di male; legge morale, quella dettata dalla coscienza; senso morale, l'istintiva percezione del bene e del male
    • danno morale, (diritto) particolare tipo di danno alla persona consistente nel complesso delle sofferenze non fisiche che derivano da un reato alla vittima o ai suoi familiari
    • riferito a persona, che agisce con onestà e rettitudine: un uomo profondamente morale
    • che è conforme ai principi del giusto e dell'onesto (si contrappone a immorale): un comportamento morale
    • che concerne l'animo, la coscienza, la sfera spirituale e non ciò che è fisico, reale, materiale: soddisfazione, certezza morale; educazione, aiuto morale; una grande forza morale; autorità morale, quella derivante dalla pubblica stima, non dall'esercizio di un potere reale; schiaffo morale, umiliazione cocente; vincitore morale, chi, pur non avendo vinto, avrebbe meritato la vittoria; capitale morale, si dice della città che, pur non essendo sede di governo, è la più importante di una nazione
    • scienze morali, quelle filosofiche, storiche e giuridiche, contrapposte alle scienze naturali singolare femminile

Termini della lingua italiana collegati: casto, etico, ideale, ... consulta tutti i sinonimi di morale.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome