Definizioni di onorare

sillabe: | pronuncia:

termine antico onrare e orrare, verbo transitivo [io onóro etc.]
    • tributare omaggio, ossequio, venerazione a persona o cosa che ne è degna; rendere, fare onore: onorare un capo di stato; onorare la memoria di un amico; onora il padre e la madre, il quarto dei dieci comandamenti
    • con valore enfatico, in formule di cortesia: ci ha onorato della sua presenza; mi onora della sua amicizia
    • rendere degno della massima stima e considerazione; dare a qualcuno o a qualcosa motivo di prestigio e di vanto: un atleta che onora lo sport italiano; le sue avventure non onorano la famiglia
    • onorare la propria firma, mantenere i propri impegni; in particolare, pagare quanto ci si è obbligati a versare ' onorare una cambiale, una tratta, pagarla
    • adempiere, soddisfare: onorare i propri impegni
    • contemporaneamente a: sono arrivato quasi insieme a lui singolare maschile
    • indica reciprocità: obbligarsi insieme a rispettare un patto; legati insieme da profonda amicizia
    • nelle locuzione preposizione insieme con, insieme a, in compagnia di, in unione a: ho passato la serata insieme con loro; era insieme a suo padre
    • (termine antico) ospitare onorevolmente: e così detto, fatto onorare il valente uomo, si fece in seguito chiamare la balia (boccaccio dec. ii, 6)
    • onorarsi verbo riflessivo ritenersi onorato: ci onoriamo di appartenere a questo sodalizio.

Termini della lingua italiana collegati: adorare, celebrare, glorificare, ... consulta tutti i sinonimi di onorare.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome