Definizioni di ora

sillabe: ó|ra 1 | pronuncia: /ˈora/

(1) singolare femminile
    • ora di porto, ritardo dell'onda di marea rispetto al passaggio della luna sul meridiano del luogo ' le ore piccole, le prime dopo la mezzanotte: fare le ore piccole, stare sveglio fino alle prime ore dopo mezzanotte
    • le quaranta ore, (litaliano) esposizione del ss. sacramento in forma solenne, in origine per quaranta ore consecutive
    • a ore, secondo il numero delle ore di servizio prestate: lavorare, pagare a ore; donna a ore, domestica pagata in tal modo
    • ora astronomica, regolata sul passaggio di un astro ' ora locale, calcolata in base all'esatta posizione del sole sul meridiano di un luogo ' ora internazionale, adottata per convenzione da quasi tutti i paesi e stabilita col sistema dei fusi orari
    • le centocinquanta ore, ammontare di ore annuali che il lavoratore dipendente ha il diritto di spendere in corsi di studio e che vengono conteggiate per metà come ore lavorative; per estensione, i corsi di studio stessi seguiti dal lavoratore. dim. oretta
    • unità di tempo pari alla ventiquattresima parte del giorno solare medio, uguale a 60 minuti primi, ossia 3600 secondi; lo spazio di tempo di tale durata: ora del giorno, della notte; ore antimeridiane, pomeridiane; un quarto d'ora, mezz'ora; ora legale, solare; la lancetta delle ore; l'orologio segna, batte le ore; le ore\n 9 del mattino; un'ora di lezione; un'ora di cammino
    • (estensione) spazio di tempo indeterminato: trascorrere ore felici, dolorose
    • di ora in ora, con progressione rapida, o da un momento all'altro: la situazione peggiorava di ora in ora; lo aspetto di ora in ora
    • ore di punta, le parti della giornata nelle quali il traffico è più intenso
    • da un'ora all'altra, in brevissimo tempo, d'improvviso
    • dell'ultima ora, recentissimo: notizie dell'ultima ora; anche, tardivo: un democratico dell'ultima ora
    • un determinato momento del tempo (nell'indicazione di un'ora particolare, la parola ora viene di solito omessa): a che ora parti?; «che ora è?», «che ore sono?», «che ora fai?» «sono le cinque»; uscirò alla solita ora; l'ora di pranzo
    • non vedere l'ora di fare qualcosa, desiderarlo ardentemente ' è ora di fare qualcosa, è giusto, opportuno farla ' a tarda ora, la sera tardi, a notte inoltrata ' di buon'ora, al mattino presto
    • alla buon'ora!, (forma antica) finalmente! ' l'ultima ora, l'ultima parte di un tempo delimitato da un termine, da una scadenza: aspettare l'ultima ora per pagare; l'ultima ora di qualcuno, il momento che precede la sua morte
    • ora x, ora zero, il momento in cui scatterà un'importante operazione
(2) avverbio [la forma tronca or è propria dell'uso letteralmente; nell'uso parlato ricorre solo in talune locuzione]
    • prima d'ora, nel passato, prima di questo momento ' fin ora, finora
    • d'ora in poi, d'ora in avanti, da questo momento in poi, per tutto il tempo futuro ' fin (o sin) d'ora, a partire da subito e così nel futuro
    • in questo momento, adesso; attualmente, al presente: ora non posso uscire; ora le cose vanno meglio; cose che ora non si usano più, al giorno d'oggi, nel tempo presente ' alcuni mesi, giorni, anni or sono, alcuni mesi, giorni, anni fa (con soggetto al singolare è di uso letteralmente: or è un anno) ' per ora, ora come ora, per il momento, in queste circostanze (con allusione alla possibilità che in futuro si presentino condizioni diverse): grazie, per ora; per ora non mi serve; ora come ora non saprei rispondere
    • nell'immediato passato; poco fa: se ne è andato ora (o or ora)
    • nell'immediato futuro; tra poco, subito: arriverà ora; ora lo chiamo cong.
(3) singolare femminile
    • (poetico) brezza, venticello: scherza con l'òra incerta / di lauri un bosco (carducci)
    • (dialettale) vento forte che soffia sul lago di como.

Termini della lingua italiana collegati: adesso, dunque, ... consulta tutti i sinonimi di ora.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome