Definizioni di orto

sillabe: òr|to | pronuncia: /ˈɔrto/

(1) singolare maschile
    • piccolo appezzamento di terreno, per lo più cinto da muro o da siepe, in cui si coltivano erbaggi commestibili e talora anche piante da frutto: zappare, vangare l'orto; terra tenuta a orto
    • stare coi frati e zappare l'orto, (figurato scherzosamente) non prendere posizione su qualcosa, rimettendosi alle decisioni degli altri
    • la via dell'orto, (figurato) la più facile
    • zappare, coltivare il proprio orto, (figurato) occuparsi soltanto dei propri problemi, disinteressandosi di quelli altrui
    • orti esperidi, nella mitologia greca, giardino favoloso situato nelle estreme regioni occidentali, in cui cresceva un albero che dava pomi d'oro
    • (termine antico, letteralmente) giardino: pietosa insania, che fa cari gli orti / de' suburbani avelli alle britanne / vergini (foscolo sepolcri 130-132)
    • in taluni usi tecnici: orto botanico, terreno adeguatamente attrezzato in cui sono coltivate diverse varietà di piante, anche esotiche, a scopo di studio e di ricerca; orto forestale, vivaio; orto chimico, terreno agricolo artificiale per coltivazioni idroponiche. dim. orticello.
(2) singolare maschile (poetico) il sorgere del sole o degli astri; oriente: era da l'orto / e da l'occaso la sua reggia aperta (caro).

Termini della lingua italiana collegati: brolo, frutteto, giardino, ... consulta tutti i sinonimi di orto.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome