Definizioni di osservanza

sillabe: os|ser|vàn|za | pronuncia: /osserˈvantsa/

singolare femminile
    • con osservanza, formula ossequiosa di chiusura di lettere ufficiali, burocratiche
    • in osservanza a, nel linguaggio burocratico, in conformità, in obbedienza a: in osservanza alle norme vigenti
    • l'osservare le leggi, le prescrizioni, le regole: richiamare all'osservanza della disciplina; esigere la massima osservanza dell'orario; cattolico di stretta osservanza, che si attiene scrupolosamente ai precetti della chiesa
    • (estensione non comunemente) legge, precetto, norma; uso, tradizione consolidati: seguire le antiche osservanze
    • (ecclesiastico) movimento che si sviluppò nei setc. xiv e xv in seno agli ordini religiosi, per il ritorno a un'interpretazione più rigorosa della regola originaria
    • in particolare, famiglia dell'ordine francescano, riconosciuta ufficialmente nel 1517, sorta con l'intento di perseguire ideali di povertà più aderenti a quelli del francescanesimo originario (si distingue dalla famiglia dei conventuali).

Termini della lingua italiana collegati: adempimento, conformità, ossequio, ... consulta tutti i sinonimi di osservanza.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome