Definizioni di palo

sillabe: pà|lo | pronuncia: /ˈpalo/

singolare maschile
    • (edilizia) elemento strutturale di legno, cemento armato o acciaio, generalmente cilindrico con un'estremità appuntita o munita di punta riportata (puntazza), che si conficca totalmente nel terreno per consolidarlo o per servire da sostegno ad altre strutture: palo di fondazione, di sostegno
    • (estensione) struttura verticale a traliccio d'acciaio per il sostegno di importanti linee elettriche: i pali dell'alta tensione. dim. paletto, paluccio
    • supplizio del palo, impalamento
    • qualsiasi asta di legno o di altro materiale rigido che si innalzi verticalmente dal terreno in cui è parzialmente conficcata: palo della luce, del telegrafo; i pali di recinzione, di sostegno del cancello
    • ritto come un palo, si dice di persona che è rigidamente eretta; impettito
    • (sport) ognuno dei due sostegni della traversa che, con questa, delimitano la porta nel campo di calcio, di rugby etc.: incrocio dei pali, intersezione tra un palo e la traversa
    • palo di partenza, d'arrivo, nell'ippica, quelli che all'interno della pista indicano l'inizio e la fine del percorso
    • restare al palo, non partire; (figurato) perdere una buona occasione
    • (estensione) tiro che colpisce un palo
    • tutore ortopedico, (medicina) apparecchio ortopedico che ha la funzione di proteggere dai traumi parti del corpo già colpite da lesioni o menomazioni
    • (arald.) pezza onorevole che occupa verticalmente il terzo di centro dello scudo
    • (gerg.) chi vigila mentre i compagni compiono un furto.

Termini della lingua italiana collegati: antenna, asta, pertica, ... consulta tutti i sinonimi di palo.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome