Definizioni di premio

sillabe: prè|mio | pronuncia: /ˈprɛmjo/

singolare maschile
    • dono che si concede come riconoscimento di un merito o per la vittoria riportata in una gara; per estensione, ricompensa in genere: assegnare un premio al vincitore; la cerimonia della consegna dei premi; un atleta che ha ottenuto molti premi; il successo dell'impresa è il miglior premio alle nostre fatiche
    • competizione, per lo più di carattere sportivo o culturale, in cui è in palio un premio: premio letterario, di pittura; il gran premio automobilistico di monza
    • l'opera, la persona premiata: un premio nobel
    • somma di denaro o altro bene che si vince in giochi, lotterie e simile: il primo premio è un'automobile; l'estrazione dei premi
    • premio di consolazione, piccolo premio che si dà a chi non ha vinto nessuno dei premi importanti in palio
    • che è affettuoso, premuroso, sollecito; che si mostra gentile, simpatico: è un caro ragazzo; siete stati molto cari con me. dim. carino, caruccio
    • nel contratto di assicurazione, somma che si paga per ottenere dall'assicuratore la copertura di un rischio
    • in determinati contratti di borsa (contratti a premio), corrispettivo dell'opzione a comperare o a vendere una certa quantità di titoli a un certo prezzo in una data futura
    • nei sistemi monetari a base aurea, quando la convertibilità non è perfetta, maggior valore dell'unità monetaria aurea rispetto a quella cartacea
    • far premio , si dice di moneta il cui cambio a termine è maggiore del cambio a pronti: il dollaro fa premio sulla lira
    • in funzione di aggettivo invariabile si dice di ciò che è concesso a titolo di premio: viaggio , licenza premio.

Termini della lingua italiana collegati: compenso, gratifica, gratificazione, ... consulta tutti i sinonimi di premio.