Definizioni di prendere

sillabe: prèn|de|re | pronuncia: /ˈprɛndere/

verbo transitivo [presente io prèndo etc.; passato remoto io prési (termine antico o popolare prendéi o prendètti), tu prendésti etc.; participio passato préso (termine antico priso)]
    • afferrare, pigliare, stringere, sollevare: prendere un pacco, una valigia; prendere il martello, una bottiglia; prendere una persona per il braccio, per il bavero; prendere una gallina per le zampe; prendere un tizzone con le molle; l'elefante prende il cibo con la proboscide; prendere un sacco sulle spalle
    • (figurato) trattare una persona in un certo modo: prendere qualcuno con le buone, con le cattive; i bambini vanno presi per il verso giusto; prendere qualcuno in simpatia; prendere a calci, a parolacce; prendere di petto, affrontare in modo deciso; prendere di punta, affrontare in modo diretto, con risolutezza, con aggressività (qualcuno o, anche, qualcosa); prendere di mira qualcuno, prenderlo come bersaglio, perseguitarlo
    • prenderla bene, male, reagire bene, male a qualcosa
    • conquistare, guadagnare nel corso di un gioco: prendere una pedina all'avversario; chi ha preso l'ultima carta?; anche assolutamente : chi prende gioca per primo
    • (figurato) cogliere di sorpresa, sorprendere: prendere qualcuno nel sonno, con le mani nel sacco
    • riferito a persona, arrestare, catturare: la polizia ha preso un ladro; molti soldati furono presi prigionieri
    • (figurato) intendere, interpretare: prendere una parola nel giusto senso
    • conquistare, espugnare; (figurato) invadere, occupare: prendere una città, una fortezza nemica; prendere il potere; essere preso dai dubbi, dal rimorso
    • acciuffare, acchiappare un oggetto in movimento: prendere a volo il pallone
    • (figurato) conquistare, sedurre; anche, possedere sessualmente: mi ha preso con la dolcezza dei suoi modi
    • sottrarre con la forza o con l'astuzia; asportare, rubare: nella ressa gli hanno preso il portafoglio; l'assalirono prendendogli tutto
    • riferito ad animale, catturare, colpire, pescare: prendere un orso, un fagiano, un dentice
    • (figurato) stimare, considerare: tutti lo prendono per quello che è; prendere qualcosa per buono, riconoscerne la veridicità, l'attendibilità prendere una persona, una cosa per un'altra, scambiarle
    • (zoologia) bozzolo di baco da seta contenente due crisalidi
    • riprendere, ritrarre, fotografare: prendere di profilo; lo ha preso in una posa assai buffa
    • mettersi per una strada, imboccarla: prendere il sentiero del villaggio; prendere l'autostrada per torino; prendere un cammino sconosciuto; prendere il mare, salpare; prendere il largo, navigare verso il mare aperto; (figurato) allontanarsi, fuggire
    • prescegliere una persona per un determinato fine; assumere: prendere in (per , come) moglie , marito ; prendere una nuova segretaria ; prendere un collaboratore molto esperto
    • rilevare una persona per accompagnarsi con lei: mi passarono a prendere a casa ; andò a prendere il figlio a scuola
    • ricevere presso di sé, ospitare; riferito ad animale, tenere con sé: prenderemo in casa la nonna ; ho preso un cane da guardia
    • subire (un'azione, un evento, per lo più negativi): prendere uno schiaffo, un calcio ; prendere una sgridata, una partaccia ; prenderle, essere picchiato
    • essere colpito da una malattia; subire un contagio: prendere il raffreddore, l'influenza, la tosse
    • esigere, richiedere come compenso: quanto ti prende il sarto per un cappotto?
    • ricevere, guadagnare, percepire: prendere un dono , un premio ; prendere lo stipendio , una pensione

Termini della lingua italiana collegati: acchiappare, acciuffare, afferrare, ... consulta tutti i sinonimi di prendere.