Definizioni di rame

sillabe: rà|me | pronuncia: /ˈrame/

singolare maschile
    • elemento chimico di simbolo cu, metallo rossastro che si trova in natura anche allo stato puro; è malleabile, tenace, ottimo conduttore del calore e dell'elettricità, usato per impianti elettrici, monete, recipienti e nella preparazione di vari composti chimici, in cui esplica valenza due e talvolta uno: filo di rame; un secchio di rame battuto; rame sbalzato, lavorato a sbalzo ' età del rame, la terza delle ere preistoriche ' solfato di rame, usato nell'agricoltura come anticrittogamico ' leghe di rame, bronzo, ottone, packfong etc.
    • plurale i vasi e gli utensili di rame: i rami di cucina; una collezione di rami antichi
    • incisione su rame: un rame del piranesi
    • usato anche come aggettivo invariabile : biondo rame, di un biondo che tende al rossiccio.



Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome