Definizioni di rapporto

sillabe: rap|pòr|to | pronuncia: /rapˈpɔrto/

singolare maschile
    • nel linguaggio militare: mettersi a rapporto, si dice di inferiore che chiede di essere ricevuto da un superiore per comunicazioni attinenti al servizio, per esporre questioni personali, per ricorrere contro provvedimenti che ritiene ingiusti etc.; chiamare a rapporto, si dice di superiore che chiama gli inferiori a riferire; gran rapporto, riunione di tutti gli ufficiali convocata dal comandante per comunicare ordini, disposizioni o altro
    • scritto in cui si riferiscono dei fatti; ragguaglio, informazione, resoconto: un rapporto particolareggiato, dettagliato, esauriente; fare rapporto a un superiore; stendere un rapporto
    • relazione tra persone: rapporto di amicizia, di parentela, di lavoro; essere in buoni rapporti con qualcuno; rompere, troncare ogni rapporto; riallacciare i rapporti; rapporto epistolare, quello tra persone lontane che si tengono in contatto scrivendosi; rapporto giuridico, ogni relazione di rilevanza giuridica che intercorra tra due o più soggetti e tra costoro e le cose; rapporto sessuale, intimo, unione sessuale
    • legame, connessione tra cose: rapporto di causa ed effetto; fatti che non hanno rapporto tra loro
    • in rapporto a, per quanto riguarda ' sotto ogni rapporto, sotto tutti i rapporti, da ogni punto di vista
    • proiettile per fucili ad aria compressa
    • (figurato) paragone, confronto: non c'è rapporto tra la sua preparazione e quella degli altri candidati
    • rapporto d'intreccio, (ind. tessile) il disegno che rappresenta, col minor numero di fili d'ordito e di trama, l'intreccio di tutto il tessuto.

Termini della lingua italiana collegati: denuncia, legame, nesso, ... consulta tutti i sinonimi di rapporto.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome