Definizioni di rinvio

sillabe: rin|vì|o | pronuncia: /rinˈvio/

singolare maschile
    • (calcio, tiro di) rinvio, nel gioco del calcio e in altri sport con la palla, quello effettuato dal fondo del campo, per rimettere in gioco la palla: calciare il rinvio
    • il rinviare, l'essere rinviato
    • in uno scritto, rimando ad altro luogo del testo o ad altra opera ' voce di rinvio, in un dizionario, voce che rimanda a un'altra ' segno di rinvio, nell'uso tipografico, segno fatto nel testo e ripetuto in margine a indicare che in quel punto deve essere fatta una correzione, un'inserzione, un'aggiunta etc.
    • differimento, proroga: il rinvio della seduta ad altra data; chiedere un rinvio del pagamento
    • udienza di rinvio, (diritto) di semplice differimento della trattazione di un processo, senza che vi debbano essere compiute attività rilevanti
    • (figurato letteralmente) castigo, penitenza.
    • mazzo di funicelle usato in passato per la pratica ascetica della flagellazione
    • albero di rinvio, albero di trasmissione interposto fra due alberi rotanti per rinviare il moto dal primo al secondo senza cambiare il verso di rotazione.
    • (tecn.) qualsiasi dispositivo che cambia il verso o la direzione di un moto

Termini della lingua italiana collegati: differimento, posticipazione, proroga, ... consulta tutti i sinonimi di rinvio.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome