Definizioni di riprendere

sillabe: ri|prèn|de|re | pronuncia: /riˈprɛndere/

verbo transitivo [coniugato come prendere]
    • prendere di nuovo: riprendere in mano un libro; riprendere un bambino in braccio; riprendere qualcuno al proprio servizio; riprendere possesso di qualcosa; riprendere la febbre, il raffreddore; riprendere le vecchie abitudini
    • riprendere le armi, ricominciare a combattere
    • riprendere marito, moglie, risposarsi
    • riprendere una maglia, nella lavorazione a maglia, quando è caduta, rimetterla sul ferro
    • prendere indietro una cosa data, lasciata, deposta, o prenderla di ritorno, di rimando; anche, riportare via con sé qualcuno condotto precedentemente in qualche luogo: riprendere il cappotto dal guardaroba; riprendere la palla lanciata in aria; il negoziante non riprende la merce venduta; riprendere il figlio all'uscita della scuola
    • riconquistare, rioccupare: i nemici ripresero la città
    • fenomeno misterioso attribuito alla presenza di uno spirito, un fantasma: in questa casa ci sono, si sentono delle presenze.
    • colpire di nuovo: mi riprende la febbre, la malinconia; lo ha ripreso una crisi
    • ricominciare, continuare dopo un'interruzione: riprendere la lettura, il viaggio; riprendere sonno; riprendere il discorso interrotto
    • (assolutamente) ricominciare a parlare (per introdurre un discorso diretto): l'oratore riprese: «...»
    • ammonire, correggere, rimproverare: riprendere uno scolaro ribelle ; riprendere lo scarso impegno di qualcuno
    • riprodurre in immagini fotografiche o cinematografiche: riprendere una scena con la cinepresa ; riprendere un paesaggio, un gruppo di persone con la macchina fotografica
    • in sartoria, ritoccare la cucitura di un abito per stringerlo: riprendere una giacca sui fianchi

Termini della lingua italiana collegati: ammonire, correggere, filmare, ... consulta tutti i sinonimi di riprendere.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome