Definizioni di riserva

sillabe: ri|sèr|va | pronuncia: /riˈsɛrva/

singolare femminile
    • riserva naturale, area, per lo più forestale, al cui interno sono proibite tutte le attività che comporterebbero un danno per la sua integrità ecologica; riserva naturale marina, area marina di rilevante interesse ecologico o economico nella quale la pesca, il transito e la balneazione sono soggetti a limitazioni
    • riserva di caccia, di pesca, diritto esclusivo di cacciare o pescare in un luogo; anche, il luogo dove si esercita tale diritto
    • il riservare o l'essere riservato a uno scopo determinato; privilegio, esclusiva: riserva di posti
    • (estensione) zona, territorio di un paese colonizzato nel quale sono state confinate le popolazioni indigene: le riserve indiane del nordamerica
    • in diritto: riserva sociale, somma dedotta per legge dagli utili delle società e collocata al passivo del bilancio al fine di salvaguardare il capitale sociale da eventuali perdite di esercizio; riserva statutaria, quella prevista dallo statuto delle società riserva facoltativa, quella deliberata dall'assemblea ordinaria dei soci; riserva occulta, quella vietata dalla legge, ottenuta intenzionalmente mediante sopravvalutazione del passivo o sottovalutazione dell'attivo
    • parte della produzione di un'annata vinicola che viene accantonata per l'invecchiamento: vino riserva 1984
    • riserva aurea, nei sistemi monetari in cui la moneta era convertibile in oro, la quantità di metallo ottenuta dalle banche a garanzia del valore dei biglietti in circolazione
    • riserva obbligatoria, (banc.) quota dei depositi che le banche sono obbligate a non impiegare ma a tenere sotto forma di biglietti o di depositi a vista presso la banca centrale, a garanzia della liquidità dei depositi dei propri clienti
    • quantitativo minimo residuo di carburante nel serbatoio di un veicolo a motore che permette un'autonomia limitata di funzionamento: viaggiare in riserva; la spia luminosa della riserva
    • il mettere in serbo qualcosa in vista di un'utilizzazione futura; l'insieme delle cose messe in serbo; provvista, scorta: fare riserva di farina, di carbone; materiali di riserva; consumare le riserve
    • riserva matematica, nell'assicurazione sulla vita, somma che l'assicuratore, a ogni data epoca successiva alla stipulazione del contratto, deve accantonare per far fronte ai suoi impegni
    • riserve valutarie, quantità di oro, valuta estera, diritti speciali di prelievo sul fondo monetario internazionale, crediti internazionali in valuta etc. tenuta dalle banche centrali per garantire agli operatori nazionali i pagamenti all'estero, ossia per finanziare eventuali disavanzi della bilancia dei pagamenti
    • risparmiarsi verbo riflessivo evitare di affaticarsi; avere riguardo di sé, conservarsi: non risparmiarsi nel lavoro.
    • evitare di toccare, di cogliere; escludere: è un maldicente, non risparmia nessuno, parla male di tutti
    • evitare di togliere; conservare: risparmiare la vita a qualcuno
    • riserva di legge, (dir) principio costituzionale per il quale alcune materie possono essere regolate soltanto da leggi
    • condizione posta all'accettazione di qualcosa; restrizione, limitazione: gli permise di andare, ma con la riserva che tornasse presto; una stima senza riserve; esprimere delle riserve su qualcuno, un giudizio limitativo
    • riserva mentale, difformità tra quanto si dichiara e ciò di cui si è intimamente convinti: finì per accettare l'accordo, ma con riserva mentale
    • (sport) atleta che sostituisce il titolare nella formazione di una squadra quando questi non può scendere in campo.
    • persona che, in caso di necessità, è pronta a sostituirne un'altra in un incarico, una funzione

Termini della lingua italiana collegati: accantonamento, approvvigionamento, liquidità, ... consulta tutti i sinonimi di riserva.


Ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome