Definizioni di sconto

sillabe: scón|to | pronuncia: /ˈskonto/

singolare maschile
    • (diritto) contratto con il quale la banca, previa deduzione dell'interesse, anticipa al cliente l'importo di un credito verso terzi non ancora scaduto che le viene ceduto salvo buon fine; l'entità dell'interesse dedotto; l'operazione finanziaria che dà vita a tale contratto: saggio, tasso ufficiale di sconto, quello praticato dalla banca centrale alle aziende di credito: chiedere, ottenere lo sconto di una cambiale
    • deduzione di un importo da altro importo: vi invio questa somma a sconto del mio debito
    • diminuzione del prezzo praticata dal venditore all'acquirente; entità di tale variazione: fare, concedere uno sconto; un piccolo, un forte sconto; acquistare con il 25% di sconto (o con uno sconto del 25%).

Termini della lingua italiana collegati: abbuono, detrazione, riduzione, ... consulta tutti i sinonimi di sconto.


Ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome