Definizioni di scoppiare

sillabe: scop|pià|re | pronuncia: /skopˈpjare/

(1) verbo intransitivo [io scòppio etc.; ausiliario essere]
    • spaccarsi, rompersi con violenza e all'improvviso per effetto di eccessiva tensione: è scoppiato un pneumatico; l'ascesso, giunto a maturazione, scoppiò; è scoppiata una bomba
    • (figurato) prorompere: scoppiare in lacrime; scoppiare a ridere
    • scoppiare dalle risa, ridere smodatamente, sbellicarsi; mangiare fino a scoppiare, a crepapelle; scoppiare di salute, essere in condizioni di salute eccellenti
    • (figurato) non poterne più, non poter più resistere: devo parlare, altrimenti scoppio; scoppiare di, dal caldo; scoppiare dalla rabbia, per l'invidia
    • essere sovraffollato: la sala scoppiava di gente
    • impulso sentimentale o intellettuale; emozione, affetto: i moti dell'animo, del cuore; un moto di commozione, di simpatia
    • accadere, manifestarsi con subitanea violenza: la prima guerra mondiale scoppiò nel 1914; sta per scoppiare un temporale.
(2) verbo transitivo [io scòppio etc.] separare cose, persone o animali che formano una coppia.

    Termini della lingua italiana collegati: deflagrare, detonare, esplodere, ... consulta tutti i sinonimi di scoppiare.