Definizioni di scudo

sillabe: scù|do | pronuncia: /ˈskudo/

(1) singolare maschile
    • arma difensiva tipica delle antiche armature, di forma e materiale vari, che si imbracciava per difendere la persona dai colpi del nemico: scudo di metallo, di cuoio; scudo tondo, ovale, rettangolare
    • alzata, levata di scudi, (figurato) atto di aperta ribellione od ostilità, gener. da parte di più persone (da un'usanza militare, in roma antica)
    • portare qualcuno sugli scudi, (figurato) esaltarlo
    • corazza di cui sono munite alcune bocche da fuoco a protezione degli artiglieri
    • (estensione) struttura di rivestimento, di protezione: scudo termico, rivestimento per proteggere un veicolo spaziale dalle alte temperature prodotte dall'attrito dell'aria durante il rientro nell'atmosfera
    • scudo spaziale, nel linguaggio giornalistico, sistema difensivo destinato a identificare e neutralizzare i sistemi offensivi missilistici del nemico mediante satelliti spaziali e attrezzature laser
    • (termine antico) tavoletta votiva dipinta
    • come emblema di taluni enti e organizzazioni: lo scudo crociato della democrazia cristiana
    • stemma gentilizio, blasone (dall'uso dei cavalieri medievali di raffigurare il proprio stemma sullo scudo): scudo partito, troncato, inquartato
    • (zoologia) parte dorsale della corazza delle tartarughe; carapace
    • scudo (continentale) , (geogreco) area dei continenti che, formatasi in tempi geologici remoti, è rimasta in seguito sostanzialmente inalterata.
(2) singolare maschile
    • moneta d'argento da cinque lire, di corso legale in italia fino alla seconda guerra mondiale
    • moneta d'oro o d'argento diffusa in passato in parecchi stati italiani, e recante impresso lo stemma del sovrano o dello stato emittente
    • denominazione italiana dell'unità monetaria europea detta ecu.

Termini della lingua italiana collegati: armatura, blasone, corazza, ... consulta tutti i sinonimi di scudo.