Definizioni di sensibilità

sillabe: sen|si|bi|li|tà | pronuncia: /sensibiliˈta/

singolare femminile
    • (fisiologia) la facoltà, propria degli organismi animali, di percepire gli stimoli esterni o interni mediante le strutture sensoriali e sensitive: sensibilità tattile, termica, dolorifica; la sensibilità di un nervo
    • attitudine a reagire, positivamente o no: sensibilità all'umidità, ai farmaci; sensibilità ai complimenti
    • finezza, delicatezza: un dipinto di squisita sensibilità
    • attitudine a sentire vivamente le emozioni, gli affetti, i sentimenti: sensibilità d'animo; una persona di grande sensibilità; sensibilità artistica, sociale, politica
    • (foto.) attitudine di una pellicola a essere impressionata dalla luce; sensibilità cromatica, attitudine di una pellicola a rappresentare la gamma dei colori.
    • grado in cui un apparecchio o una macchina è capace di registrare le variazioni di un fenomeno o di rispondere a determinati impulsi, segnali etc.: la sensibilità di un termometro

Termini della lingua italiana collegati: concretezza, delicatezza, emotività, ... consulta tutti i sinonimi di sensibilità.