Definizioni di soprano

sillabe: so|prà|no | pronuncia: /soˈprano/

(1) o sovrano, aggettivo (termine antico)
    • nella toponomastica, distingue un centro abitato da un altro che porta lo stesso nome, ma rispetto a cui è posto più in alto (si contrappone a sottano): vezzano soprano, bastia soprana
    • che sta sopra, che sta più in alto rispetto ad altro: vidil seder sovra 'l grado sovrano (dante purg. ix, 80)
    • (figurato) superiore; eccellente: l'altra armatura, non la conoscendo, / non apprezzò per cosa sì soprana (ariosto o. femminile xli, 28)
    • del sovrano; regale: adito s'apre al padiglion soprano (tasso g. l. xix, 60) § sopranamente avverbio (termine antico).
(2) singolare maschile (musica)
    • il registro più acuto delle voci femminili o bianche; la voce stessa che canta in tale registro
    • [popolare anche femminile; plurale maschile i soprani, femminile le soprano] donna che canta con voce di soprano: soprano leggero, che spazia nella zona acuta e sovracuta del registro, con capacità virtuosistiche; soprano drammatico, che spazia nella zona centrale del registro, con voce dal timbro scuro e intenso volume; soprano lirico, che spazia dalla zona centrale a quella acuta; mezzo soprano, mezzosoprano aggettivo invariabile (musica) in una famiglia di strumenti, il tipo più acuto: saxofono soprano.