Definizioni di stomaco

sillabe: stò|ma|co | pronuncia: /ˈstɔmako/

singolare maschile [plurale -chi o -ci]
    • stare sullo stomaco, (figurato) essere insopportabile
    • fare qualcosa contro stomaco, (figurato) malvolentieri. dim. stomachino, stomacuccio accr. stomacone pegg. stomacaccio
    • avere uno stomaco di ferro, di struzzo, (figurato) digerire con facilità qualsiasi cibo
    • (far) rivoltare lo stomaco, far vomitare, provocare nausea, disgusto (anche figurato): discorsi che rivoltano (o fanno rivoltare) lo stomaco
    • dar di stomaco, vomitare
    • organo dell'apparato digerente, a forma di cornamusa, posto tra l'esofago e l'intestino: stomaco forte, delicato; avere mal di stomaco
    • avere qualcosa sullo stomaco, non averla digerita
    • avere qualcuno sullo stomaco, (figurato) non sopportarlo
    • riempire, riempirsi lo stomaco, mangiare; a stomaco vuoto, pieno, prima o dopo aver mangiato
    • (figurato familiare) capacità di sopportare persone, situazioni, cose che provocano nausea, disgusto o perlomeno fastidio, noia: ci vuole stomaco a frequentare certi ambienti
    • (figurato termine antico) indignazione, sdegno: con grande stomaco ricorrono al senato (b. davanzati)

Termini della lingua italiana collegati: appetito, audacia, coraggio, ... consulta tutti i sinonimi di stomaco.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome