Definizioni di tale

sillabe: tà|le | pronuncia: /ˈtale/

aggettivo [troncato in tal davanti a consonante, raramente davanti a vocale (in questo caso sempre senza apostrofo); plurale maschile e femminile tali (termine antico o poetico tai)]
    • frequente in correlazione con che e da consecutivi, o con quale : le sue parole sono tali che non meritano risposta (o da non meritare risposta); fece tali cose quali nessuno si sarebbe aspettato
    • di questa, di quella specie; che ha la qualità o la natura o certe caratteristiche cui si è già accennato o si accenna nel discorso: tali cose non si possono tollerare; non lo avrei creduto capace di una tale azione; come ci si può fidare di gente di tal genere?; anni fa era molto agile, ora non è più tale
    • con ellissi della consecutiva: si è preso un tal spavento!; è d'una tal cocciutaggine!
    • esprime eccesso, grado estremo (per lo più in correlazione con che o da consecutivi): c'era un tal rumore che non si sentiva nulla; come puoi sopportare una tale situazione?
    • giungere a tale, essere condotto a tale, (termine antico, letteralmente) a tal punto: a tal venuto il gran travaglio interno / che sostener nol può forza mortale (leopardi amore e morte 76-77)
    • aggettivo indefinito
    • aggettivo dimostr. quello, questo: andò da tale persona per parlarle; dette tali parole se ne andò
    • in correlazione con quale e tale, per esprimere somiglianza, identità: la figlia è tale (e) quale la madre; queste furono le sue parole tali e quali; a tale domanda tale risposta
    • (letteralmente) introduce una similitudine, in correlazione con quale o con come : quali per vetri trasparenti e tersi /... / tornan d'i nostri visi le postille /... / tali vid'io più facce a parlar pronte (dante par. iii, 10-16)

Termini della lingua italiana collegati: siffatto, simile, ... consulta tutti i sinonimi di tale.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome