Definizioni di tenere

sillabe: | pronuncia:

verbo transitivo [io tèngo termine antico tègno, tu tièni, egli tiène, noi teniamo termine antico tegnamo, voi tenéte, essi tèngono termine antico tègnono; fut. io terrò etc.; passato remoto io ténni termine antico io tenéi o tenètti, tu tenésti etc.; presente cong. io tènga termine antico tègna. .., noi teniamo termine antico tegnamo, voi teniate termine antico tegnate, essi tèngano termine antico tègnano; cond. presente io terrèi etc.; imp. tièni, tenéte; participio presente tenènte termine antico tegnènte; participio passato tenuto]
    • tenere testa a qualcuno, resistergli
    • tenere qualcuno a cresima, a battesimo, esserne il padrino (o la madrina)
    • tenere l'anima con i denti, (figurato) essere molto malato, stare per morire
    • tenere il sacco a qualcuno, tenere mano a qualcuno, esserne complice
    • avere qualcosa con sé e stringerla in modo da non lasciarla cadere o sfuggire; reggere: tenere in mano un bastone; tenere in braccio un bimbo; teneva un sacco sulle spalle
    • tenere d'occhio qualcuno, qualcosa, sorvegliarlo
    • tenere qualcuno in sospeso, non dargli una risposta definitiva
    • tenere stretto, stringere ' tenere qualcosa da conto, conservarla con cura ' tenere qualcosa a mente, a memoria, ricordarla
    • tenere una pratica sospesa, non evaderla
    • tenere un piede in due staffe, (figurato) barcamenarsi tra due situazioni che dovrebbero essere incompatibili, cercando di trarre profitto da entrambe o di uscirne senza danno
    • tenere la lingua a posto, non parlar male di o a qualcuno
    • tenere buono qualcuno, mantenerselo amico per timore o per calcolo
    • tenere qualcuno informato, al corrente, informarlo
    • tenere le mani a posto, non percuotere, non toccare, non infastidire
    • mantenere qualcosa o qualcuno in una posizione o in una condizione particolare: tenere le mani in tasca, il cappotto abbottonato, il cappello in testa; tenere la finestra aperta, i libri in ordine; tenere bene i vestiti; tenere il vino al fresco; tenere una vivanda in caldo
    • tenere a bada qualcuno, dominarlo
    • tenere qualcosa, qualcuno in pugno, (figurato) averlo in proprio potere
    • tenere qualcuno come un cane, trattarlo come un cane
    • osservare: tenere una regola, la parola; tenere fede a un giuramento; sai tenere un segreto?
    • tenere le distanze, (figurato) trattare con distacco, far sentire a un inferiore la differenza di grado
    • mantenere: tenere una nota, (musica) prolungarne il suono con la voce o con uno strumento; tenere la destra (o la sinistra), procedere lungo il lato destro (o sinistro) di una strada; tenere la rotta, navigare mantenendo la rotta; tenere il mare, di nave, o anche di persona, sopportare bene il mare mosso; l'automobile tiene bene la strada, non sbanda; tenere il posto, occuparlo e conservarlo; tenere il filo del discorso, non divagare
    • la cosa doveva andare così, era inevitabile, fatale che si concludesse in questo modo
    • essere necessario: deve piovere, altrimenti le piante seccheranno
    • conservare qualcosa in proprio possesso, nelle proprie mani, per sé avere: questo libro non mi serve più, tienilo; tenere una baby-sitter, averla alle proprie dipendenze
    • esercitare, gestire, amministrare: tenere una carica pubblica; tenere una trattoria in centro, un banco lotto; tenere il banco, nei giochi di carte, accettare le puntate degli altri giocatori; tenere banco, (figurato) primeggiare in una conversazione tra più persone
    • (letteralmente) ottenere, raggiungere: e tiene un premio / ch'era follia sperar (manzoni il cinque maggio)
    • trattenere: lo abbiamo tenuto a pranzo, a dormire da noi; la malattia l'ha tenuta a letto tre mesi
    • non lasciar sfuggire, non dare sfogo; trattenere: tenere il pianto, il riso
    • (poetico) dominare: tien quelle rive altissima quiete (leopardi la vita solitaria 33)
    • occupare: le truppe sbarcate tenevano saldamente la spiaggia ; il quadro teneva tutta la parete
    • contenere: il fiasco tiene due litri ; la platea tiene ottocento spettatori
    • tenere qualcuno in conto , in concetto di , considerare come: dante teneva virgilio in conto di maestro
    • stimare, giudicare: lo tenevo per un amico sincero ; tenere qualcuno in molto conto , in poca considerazione ; tenere per fermo , per certo qualcosa , esserne convinto

Termini della lingua italiana collegati: afferrare, conservare, ... consulta tutti i sinonimi di tenere.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome