Definizioni di ti

sillabe: | pronuncia: /ˈti/

(1) pronome personale di seconda persona singolare
    • te, a te; forma complementare atona del pronome personale tu, si usa come complurale ogg. e come complurale di termine (in luogo quindi di te, a te) quando non si vuol dare loro particolare rilievo, in posizione sia enclitica sia proclitica: ti avvertirò in tempo; che cosa ti ha risposto?; eccoti, finalmente!; vorrei dirti due parole; vedendoti fuggì
    • si usa nella coniugazione dei verbi riflessivi e intransitivi pronominali: vestiti in fretta!; ti sei lavato le mani?; ti ricordi?
    • accompagnato dai pronomi atoni mi, si, ci, si premette a si e ci e si pospone a mi : non mi ti far correr dietro; non ti ci avvicinare
    • in presenza delle forme pronominali atone lo, la, li, le e della particella ne viene sostituito da te : te lo ha restituito?; non fartelo dire un'altra volta; te ne ha parlato?; fattelo restituire subito
    • esprime partecipazione diretta o indiretta all'azione espressa dal verbo (è il cosiddetto dativo etico): ti sei preso un bel raffreddore
    • con valore rafforzativo: che ti immaginavi? o anima lombarda, / come ti stavi altera e disdegnosa (dante purg. vi, 61-62).
(2) forma antica o regionale te, singolare maschile o femminile invariabile nome della lettera t e del suono che essa rappresenta.



Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome