Definizioni di togliere

sillabe: | pronuncia:

popolare o poetico torre [tòr-re], verbo transitivo [presente io tòlgo (termine antico o poetico tòglio), tu tògli, egli tòglie, noi togliamo, voi togliéte, essi tòlgono (termine antico o poetico tògliono); fut. io toglierò (popolare o poetico torrò) etc.; passato remoto io tòlsi, tu togliésti etc.; congiunt. presente io tòlga (termine antico o poetico tòglia)..., noi togliamo, voi togliate, essi tòlgano (termine antico o poetico tògliano); cond. io toglierèi (popolare o poetico torrèi) etc.; participio passato tòlto]
    • levare o portar via; rimuovere, spostare: togliere un libro dallo scaffale, un tegame dal fornello; togliere a qualcuno un incarico, una responsabilità; togliere il bambino dal collegio; togliersi il cappotto, le scarpe; uno spuntino che toglie la fame; pensieri che tolgono il sonno; togliere le ultime speranze
    • togliere un ostacolo, eliminarlo ' togliersi un capriccio, soddisfarlo ' togliere di mezzo, allontanare, sopprimere ' togliersi qualcuno dai piedi, allontanarlo, mandarlo via ' togliere una spina dal cuore a qualcuno, (figurato) levargli una grossa preoccupazione ' togliersi un dente, cavarselo, farselo estrarre; (figurato) liberarsi definitivamente e risolutamente da qualcosa di sgradevole; togliersi il pane di bocca per qualcuno, (figurato) fare grandi sacrifici per aiutarlo ' togliersi la maschera, (figurato) rivelare la propria vera natura
    • togliere, togliersi la vita, uccidere, suicidarsi ' togliere la parola a qualcuno, in un'assemblea, una riunione e simile, privarlo della facoltà di parlare ' togliere il saluto a qualcuno, non salutarlo più ' togliere l'onore, la reputazione, disonorare, screditare ' togliere il rispetto, non rispettare più
    • privare di qualcuno o di qualcosa: la guerra gli tolse il padre
    • sottrarre, trarre via in parte: se da dieci togli quattro, resta sei; togliere un po' di vino dalla botte
    • ciuffo di piume o simili fissato a un manico e usato per spolverare
    • nappetta di piume, specialmente di cigno, per spargere la cipria sul viso
    • tôr moglie, marito, sposarsi
    • (regionale, letteralmente) prendere: togliere in braccio un bambino; il petto ansante, e vacillante il piede, / toglieasi in man la lira (leopardi all'italia 82-83)
    • trarre, desumere per citare o imitare: ho tolto quest'esempio da quel libro; tu se' solo colui da cu' io tolsi / lo bello stilo che m'ha fatto onore (dante infemminile i, 86-87)
    • (letteralmente) innalzare, sollevare (anche figurato): era già stato messer gentile con somme lode tolto infino al cielo (boccaccio dec. x, 5)
    • togliersi verbo riflessivo andarsene, partirsene: togliersi da un posto ; toglietevi dai piedi, di mezzo!.
    • (termine antico, letteralmente) impedire: non temer; ché 'l nostro passo / non ci può tòrre alcun (dante infemminile viii, 104-105); tolga iddio!, dio non voglia, dio impedisca!
    • oggi com. solo nella locuzione ciò non toglie che, ciò non impedisce, non esclude: anche se siamo già tanti, ciò non toglie che anche tu possa venire

Termini della lingua italiana collegati: abolire, allontanare, asportare, ... consulta tutti i sinonimi di togliere.