Definizioni di tolleranza

sillabe: tol|le|ràn|za | pronuncia: /tolleˈrantsa/

singolare femminile
    • la capacità fisica o spirituale di sopportare: avere tolleranza per il freddo, per il caldo; la tolleranza dell'organismo a un medicinale; ogni tolleranza ha un limite
    • il permettere o l'accettare idee e atteggiamenti diversi dai propri; il dimostrare comprensione o indulgenza per gli errori e i difetti altrui: avere spirito di tolleranza; mostrare tolleranza per le opinioni altrui; giudicare con tolleranza; tolleranza politica; tolleranza religiosa, il principio della libertà religiosa, della coesistenza nell'ambito di una stessa società di più confessioni religiose ' editto di tolleranza, (st.) quello con cui l'imperatore costantino concesse nel 313 la libertà di culto ai cristiani
    • casa di tolleranza, casa di prostituzione, bordello
    • lo scarto, la differenza ammessa rispetto a certi valori prestabiliti di quantità, di grandezza etc.: tolleranza di calo di una merce
    • nella lavorazione di un organo meccanico, massimo intervallo di errore ammesso tra la dimensione nominale prescritta dal disegno e la dimensione effettivamente realizzata
    • limite di variabilità ammesso dalla legge sul peso o sul titolo delle monete: tolleranza di coniazione

Termini della lingua italiana collegati: adattabilità, arrendevolezza, indulgenza, ... consulta tutti i sinonimi di tolleranza.