Definizioni di tonare

sillabe: to|nà|re | pronuncia: /toˈnare/

o tuonare, verbo intransitivo [io tuòno (popolare o letteralmente tòno) etc.; in tutta la coniugazione, -uò- (popolare o letteralmente -o-) se tonico, -o- (o anche -uo-) se atono; ausiliario avere] (letteralmente)
    • rimbombare di un tuono: e tona il cielo a nabresina lungo / la ferrugigna costa (carducci)
    • provocare il tuono: giove tonava dall'alto dell'olimpo
    • (estensione) produrre un rumore fragoroso simile al tuono: il cannone tonava
    • verbo intransitivo impersona [ausiliario essere e avere] prodursi il fragore del tuono: ha (o è) tuonato per tutto il pomeriggio
    • proverbio : tanto tonò che piovve, si dice di cose che hanno effetto dopo lunghi preparativi, dopo molta attesa.
    • (figurato) parlare con veemenza contro qualcuno: il direttore tonò contro gli impiegati