Definizioni di variabile

sillabe: va|rià|bi|le | pronuncia: /vaˈrjabile/

aggettivo che varia, che può variare; mutevole, instabile: prezzo variabile; una persona di umore variabile, incostante; il barometro segna (tempo) variabile, segna tempo incerto | parti variabili del discorso, (grammatica) quelle che variano nella forma o nella desinenza a seconda della funzione logica o sintattica che assolvono nella frase (per esempio il nome, l'aggettivo, il verbo etc.); si contrappongono alle parti invariabili | grandezze variabili, (matematica) quelle che possono assumere valori diversi; si contrappongono alle grandezze costanti s. femminile (matematica) grandezza che può assumere tutti i valori appartenenti a un determinato insieme: variabile dipendente, indipendente, a seconda che i valori a essa assegnati siano o non siano funzioni di altri valori | in logica matematica, ogni simbolo che non abbia un preciso referente, ma che stia per un qualsiasi elemento di un insieme specificabile | variabile casuale o aleatoria, (stat.) variabile appartenente all'insieme dei possibili risultati di un esperimento casuale (può essere discreta o continua) | variabile autogena, esogena, nei modelli econometrici, le variabili determinate come soluzioni del modello o indipendenti da questo § variabilmente avverbio

Termini della lingua italiana collegati: cangiante, incerto, indeciso, ... consulta tutti i sinonimi di variabile.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome