Definizioni di vittima

sillabe: vìt|ti|ma | pronuncia: /ˈvittima/

singolare femminile
    • animale o essere umano offerto in sacrificio a una divinità: vittima propiziatoria, espiatoria; condurre la vittima all'altare
    • (estensione) chi perde la vita o subisce danni in circostanze particolari, specialmente in un incidente, in una grave calamità etc.: le vittime della guerra, del terremoto; rimanere vittima d'un incidente automobilistico; essere vittima di un'epidemia, d'una caduta
    • vittima del dovere, chi muore nell'adempimento del proprio dovere
    • le vittime della strada, del mare, i morti in incidenti stradali, marittimi
    • fare la vittima, (familiare) si dice di chi si sente, o vuol sembrare, perseguitato o trascurato.
    • chi subisce l'odio, la persecuzione altrui o, più in generale, soffre le conseguenze di un'azione negativa esercitata da altri nei suoi confronti: tutto il popolo fu vittima del tiranno; le vittime del razzismo; essere vittima di una calunnia; restare vittima di un raggiro

Termini della lingua italiana collegati: bersaglio, caduto, capro, ... consulta tutti i sinonimi di vittima.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome