Definizioni di volontà

sillabe: vo|lon|tà | pronuncia: /volonˈta/

termine antico voluntà, voluntade, voluntate, singolare femminile
    • volontà generale, concetto della filosofia di j. j. rousseau (1712-1778) che sta alla base della teoria della sovranità popolare e indica la volontà del corpo sociale e politico considerato come un tutto unico di cui ciascun individuo è parte
    • volontà di potenza, nella filosofia di femminile w. nietzsche (1844-1900), la ricerca di affermazione dell'individuo contro ogni ostacolo e limite esterno, che sarebbe l'istinto fondamentale della vita
    • la capacità di volere, la facoltà di decidere consapevolmente il proprio comportamento in vista di un dato scopo: una volontà ferma, ferrea, indomabile, incerta, debole; avere forza di volontà; essere privo di volontà
    • a volontà, a piacere, quanto se ne vuole: mangiare a volontà
    • atto del volere: fare qualcosa di propria spontanea volontà; forzare la volontà di qualcuno
    • a mia, tua, sua etc. volontà, secondo il volere mio, tuo, suo etc.
    • ciò che è oggetto del volere: imporre la propria volontà; sia fatta la volontà di dio; dettare le ultime volontà, le disposizioni testamentarie
    • (termine antico) ricevitore del lotto.
    • verbi di volontà, (grammatica) quelli che esprimono l'idea e l'azione del volere, del desiderare
    • (termine antico) passione, concupiscenza.

Termini della lingua italiana collegati: decisione, desiderio, disposizione, ... consulta tutti i sinonimi di volontà.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome