Definizioni di ancora

sillabe: àn|co|ra | pronuncia: /ˈankora/

(1) singolare femminile
    • ancora di salvezza, (figurato) la persona o la cosa a cui si ricorre in caso di estrema necessità
    • (marina) pesante arnese di ferro o d'acciaio munito di due bracci ricurvi (marre) atti a far presa sul fondo marino, così da trattenere il natante a cui è collegato mediante una catena o una gomena; qualunque altro oggetto che abbia la medesima funzione: calare, gettare, salpare l'ancora; dar fondo all'ancora, ormeggiarsi; star sull'ancora, essere ormeggiato
    • oggetto che richiami la forma di un'ancora
    • nell'orologio, pezzo dello scappamento che collega il rotismo al bilanciere o al pendolo
    • (elettronica) sbarretta di ferro dolce che serve ad aprire o chiudere un circuito elettrico.
(2) avverbio
    • anche ora (indica la continuità di un'azione): ci pensi ancora?; stavo ancora scrivendo
    • fin qui, finora; per ora: non è ancora arrivato; non sono ancora pronti
    • fino ad allora; a quel tempo: non l'avevo ancora saputo; ero ancora molto giovane
    • un'altra volta, nuovamente: occorre dirlo ancora
    • in più, in aggiunta: c'è ancora vino?; dammene ancora un po'
    • località che presenta determinate particolarità ambientali e climatiche: stazione marina, lacustre, montana
    • in senso più generico, località adatta a soggiorni di villeggiatura, di cura e simile: stazione invernale, balneare, termale
    • (termine antico o regionale) già, ormai: domandò... se egli ancora maritata l'avesse (boccaccio dec. x, 7) cong.

Termini della lingua italiana collegati: adesso, momento, ... consulta tutti i sinonimi di ancora.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome