Definizioni di forzato

sillabe: for|zà|to | pronuncia: /forˈtsato/

participio passato di forzare aggettivo
    • marcia forzata, (militare) più lunga e veloce di quelle ordinarie
    • fatto con sforzo; privo di spontaneità, di naturalezza: un riso forzato
    • interpretazione forzata, arbitraria
    • fatto per necessità: assenza forzata
    • imposto obbligatoriamente dalla legge; forzoso: prestito forzato
    • rimozione forzata, spostamento di un veicolo in divieto di sosta
    • lavori forzati, nella legislazione penale italiana in vigore sino al 1889, pena che il condannato doveva scontare con lavori di fatica
    • equivalere a: il tuo comportamento è un affronto; un insuccesso per lui sarebbe la fine
    • assume il significato di altri verbi con sign. più specifico; accadere, avvenire: sarà quel che sarà; quel che è stato è stato; che ne sarà di lui?; com'è che non ti fai più vivo?, come mai capita che...; ma non può essere!; anche pleonastico: quand'è che ci vediamo? ' arrivare, giungere: un momento e sono da voi
    • misurare (in lunghezza, larghezza, peso o altro): «quant'è la carne?» «un chilo»
    • consistere: la sua unica soddisfazione è nel lavoro
    • costare: quant'è un caffè e un gelato?
    • oscillazioni forzate, (fisica) quelle, persistenti, impresse da una forza a un sistema meccanico o elettrico singolare maschile chi era condannato ai lavori forzati § forzatamente avverbio

Termini della lingua italiana collegati: artefatto, fatto, ... consulta tutti i sinonimi di forzato.


Ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome