Definizioni di movimento

sillabe: mo|vi|mén|to | pronuncia: /moviˈmento/

singolare maschile
    • movimenti di capitali, transazioni finanziarie tra operatori residenti in paesi diversi; in particolare, investimenti diretti all'estero
    • movimento di terra, insieme di operazioni di sterro o riporto di terra, eseguite con particolari macchine
    • movimento di macchina, (cine.) qualsiasi spostamento dell'apparecchio da ripresa che si compie per mutare l'angolo di presa
    • gioco di movimento, nel calcio e in altri sport di squadra, gioco basato su un continuo e rapido spostamento dei giocatori
    • capo del movimento, funzionario delle ferrovie che presiede al traffico dei treni in una stazione
    • movimento della popolazione, il suo variare nel numero e nella composizione, per cause sia biologiche sia sociali
    • movimento di impiegati, di funzionari, spostamento da una sede all'altra
    • movimento di conto, di cassa, l'ammontare totale delle operazioni effettuate in un determinato periodo
    • il muovere, il muoversi; spostamento: mettere in movimento qualcosa; imprimere un movimento di rotazione a qualcosa; il movimento del pendolo, delle braccia; fare un movimento brusco, improvviso; essere impedito nei movimenti (del corpo); avere libertà di movimento; il movimento di passeggeri, di treni in una stazione; movimento di truppe, di mezzi corazzati
    • animazione, intensità di traffico: una città piena di movimento; nelle vie del centro c'era molto movimento
    • in pittura, scultura e architettura, impressione di moto prodotta dalla particolare disposizione delle figure o degli elementi della composizione, dall'alternarsi delle luci e delle ombre etc.; in un'opera letteraria o teatrale, dinamicità del ritmo narrativo: il gotico è caratterizzato da un ardito movimento verticale; una commedia ricca di movimento
    • nel modo in cui, quanto (introduce una prop. comparativa): è bello come credevo; arriverà più tardi di come aveva annunciato;\n 6 sta a
    • (musica) grado di velocità prescritto per l'esecuzione di un pezzo musicale : il termine «adagio» è un'indicazione di movimento
    • ciascuna delle parti (o tempi) in cui si dividono alcune forme compositive: la sinfonia classica consta generalmente di quattro movimenti
    • (familiare) affare amoroso; giro di conoscenze galanti
    • (termine antico , letteralmente) moto dell'anima; sentimento: l'ira... niuna altra cosa è che un movimento subito e inconsiderato, da sentita tristizia sospinta (boccaccio dec. iv, 3).

Termini della lingua italiana collegati: corrente, gesto, manovra, ... consulta tutti i sinonimi di movimento.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome