Definizioni di passo

sillabe: pàs|so 1 | pronuncia: /ˈpasso/

(1) singolare maschile
    • fare il passo secondo la gamba, (figurato) agire regolandosi sulle proprie forze
    • a ogni passo, (figurato) molto frequentemente
    • fare il passo più lungo della gamba, (figurato) voler fare di più di quanto consentano le proprie possibilità. dim. passetto, passettino
    • fare un passo avanti, (figurato) compiere un progresso
    • passo passo, un passo dopo l'altro, (figurato) poco per volta
    • muovere i primi passi, si dice del bambino che comincia a camminare; (figurato) si dice di chi inizia un'attività nella quale è ancora inesperto, o anche di un processo, di un'iniziativa che è agli inizi del suo sviluppo
    • ciascuno dei movimenti alterni che si compiono camminando: fare, muovere un passo; volgere il passo, dirigersi; fare due (o quattro) passi, una breve passeggiata
    • fare un passo falso, mettere un piede in fallo; (figurato) commettere un errore
    • seguire i passi di qualcuno, (figurato) seguirne l'esempio
    • a grandi passi, velocemente (anche figurato)
    • tornare sui propri passi, percorrere a ritroso il cammino fatto in precedenza; (figurato) ricominciare da principio qualcosa o cambiare un'opinione espressa precedentemente
    • essere a un passo, (figurato) vicino al raggiungimento di qualcosa: essere a un passo dalla vittoria
    • la distanza che si può coprire con un passo, assunta anticamente come unità di misura di lunghezza; per estensione, breve distanza: abita a un passo, a pochi passi da qui; ha l'ufficio a due passi da casa
    • il passo è breve, (figurato) non ci vuole molto: tra la vita e la morte il passo è breve
    • andare, stare al passo, muovere i piedi contemporaneamente ad altre persone, marciando o camminando o correndo; (figurato) essere in consonanza, in armonia: stare al passo con i tempi
    • andare, procedere a passo d'uomo, (figurato) molto lentamente, riferito a veicoli; a passo di tartaruga, di lumaca, (figurato) lentissimamente, riferito soprattutto a persone
    • allungare il passo, mettersi a camminare più rapidamente, accelerare; (figurato) andare più veloci nel fare qualcosa
    • tenere il passo, seguire una cadenza di marcia; (figurato) sostenere un certo ritmo, essere all'altezza: non riesce a tenere il passo nel lavoro
    • di pari passo, con la stessa andatura; (figurato) parallelamente, insieme: le due iniziative procederanno di pari passo
    • e via di questo passo, (figurato) e così di seguito
    • la maniera di camminare, l'andatura; il rumore prodotto dai passi; l'orma lasciata dal piede nel terreno: passo veloce, lento, cadenzato; di buon passo; sentire il passo di qualcuno; si vedevano i passi sul terreno
    • di questo passo, (figurato) proseguendo in questa maniera: di questo passo completeremo presto il lavoro
    • passo!, (militare) ordine dato durante la marcia, che si esegue battendo energicamente il piede sinistro in terra
    • segnare il passo, arrestarsi durante la marcia, continuando a battere i piedi in terra con lo stesso ritmo; (figurato) arenarsi, non fare progressi: segnare il passo nello studio
    • perdere il passo, perdere il ritmo nella marcia; (figurato) non riuscire più a fornire un certo rendimento
    • simile a quello di un uomo: quel cane aveva uno sguardo quasi umano; una divinità che aveva assunto sembianze umane singolare maschile [solo singolare]
    • (estensione) evoluzione o movimento caratteristici di alcuni sport, come il pattinaggio e lo sci: passo incrociato; passo a scala
    • l'andatura di un animale quando non corre: uncavallo che va al passo, che non va al trotto o al galoppo
    • nel ciclismo, l'andatura particolarmente sostenuta che un corridore può tenere in pianura: essere forte sul passo ; fare il passo , regolare l'andatura del gruppo mettendosi alla sua testa
    • fare un passo presso qualcuno, sollecitarlo perché intervenga nel modo desiderato
    • fare il gran passo, decidersi a fare qualcosa di molto impegnativo; (eufem.) morire
    • (figurato) iniziativa che si prende per ottenere qualcosa: ha fatto i passi necessari per essere trasferito
    • fare un passo importante, prendere una decisione di rilievo
    • passi paralleli , quelli corrispondenti nei tre vangeli sinottici di matteo, marco e luca
    • brano, luogo di uno scritto, di un discorso, di un pezzo musicale: commentare un passo di dante ; antologia di passi scelti
(2) singolare maschile
    • uccelli di passo, che migrano in autunno dalle zone di riproduzione in quelle di svernamento; doppio passo, la migrazione di andata e quella di ritorno quando gli uccelli passano per gli stessi luoghi
    • luogo attraverso il quale si passa; passaggio: sbarrare, bloccare, lasciare libero il passo; aprirsi il, un passo; cedere, dare il passo, lasciar passare qualcuno per primo, in segno di rispetto, di cortesia e simile
    • (figurato letteralmente) impresa ardua; situazione difficile
    • estremo passo, (letteralmente) la morte: vergine... /... / non mi lasciare in su l'estremo passo (petrarca canz. ccclxvi, 105-107)
    • in una catena montuosa, depressione che facilita le comunicazioni tra i due versanti; valico: passo del monginevro; passo sella.
(3) aggettivo appassito, secco: uva passa.

    Termini della lingua italiana collegati: avvizzito, secco, ... consulta tutti i sinonimi di passo.